FacebookGoogle+InstagramTwitter

Informative e domande frequenti

In questo spazio trovano risposta le domande (tecniche e non) che più frequentemente ci vengono rivolte.

Letture gas

Puoi richiedere una verifica della funzionalità del contatore installato (metrica e della lettura) chiamando il Servizio Clienti.

La verifica viene effettuata nei tempi e nei modi definiti dai Livelli di Qualità del Servizio di competenza delle Società di Distribuzione.

Qualora non concordi con gli esiti del controllo, puoi fare richiesta di un'ulteriore verifica alla presenza dell'Ufficiale Metrico Provinciale.

Nel caso constatassi una fuga o la mancata erogazione del gas dal contatore rivolgiti al Servizio Guasti e Dispersioni di zona (il numero di telefono è reperibile presso la sezione Contatti di questo sito).

Occorre considerare solo le cifre in campo nero leggendole da sinistra verso destra, non tenendo conto delle cifre in campo rosso (decimali).

La rilevazione dei consumi avviene secondo diverse modalità: lettura diretta del contatore; autolettura da parte del cliente e trasmissione della stessa a Blu Gas Metano tramite app dedicata, chiamando i nostri uffici, o direttamente nella sezione autolettura.

La lettura diretta del gruppo di misura avviene:

  • almeno una volta l'anno, per i clienti con consumi fino a 500 mc/anno
  • almeno una volta ogni sei mesi per i clienti con consumi superiori a 500 mc/anno e fino a 5000 mc/anno
  • almeno una volta al mese per i clienti con consumi superiori a 5000 mc/anno ad esclusione.

ATTENZIONE: Comunicando la lettura nel periodo consigliato sulla fattura, verranno addebitati i consumi corrispondenti alla lettura trasmessa.

Puoi richiedere una verifica della fattura.

Puoi trovare il nostro Info Point più vicino nella sezione Contatti di questo sito.

Contratti gas

È necessario richiedere la voltura del contratto rivolgendosi:

I dati necessari per ottenere la voltura del contratto sono i seguenti:

  • nominativo, codice fiscale e recapito telefonico del nuovo intestatario;
  • lettura del misuratore;
  • dati identificativi del cliente cessante (è importante il numero cliente) e l’indirizzo dove inviare la fattura di cessazione.

Per questa tipologia di contratto, dove non è previsto l’intervento tecnico della Società di Distribuzione, non vengono addebitate spese. Sulla prima fattura viene addebitato, come previsto dalla Delibera n. 229/01, Art. 11 e 12, dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, il deposito cauzionale. A fronte della cessazione del contratto di vendita lo stesso viene restituito.

Se abiti in uno dei comuni serviti da Blu Gas Metano:

Quello che ti serve per diventare cliente è:

  • l'allacciamento alla rete
  • il gruppo di misura
  • il contratto

Verifica la presenza presso la tua abitazione dell'esistenza del punto gas costruito; quindi contatta uno dei recapiti di Blu Gas Metano e stipula la domanda di attivazione del servizio gas, che consentirà l'installazione e l'attivazione del gruppo di misura (misuratore).

Nel caso il punto gas non esistesse, contatta uno dei recapiti di Blu Gas Metano e richiedi un sopralluogo per verificare la possibilità di installare il gruppo di misura (misuratore) e procedere alla domanda per l'attivazione del servizio gas.

Se utilizzi già il gas per il riscaldamento della tua abitazione, per l’acqua calda o per la cottura dei cibi, puoi aderire all'offerta gas di Blu Gas Metano.

Per dare la tua adesione puoi:

È necessario inoltrare una domanda di attivazione del servizio gas. Se l'immobile è già allacciato alla rete la domanda di attivazione deve contenere la specificazione del tipo di fornitura richiesto tra quelli previsti e deve essere corredata dalla documentazione relativa.

Per richiedere lo spostamento del contatore gas ed ottenere l’appuntamento di sopralluogo da parte di un tecnico della Società di Distribuzione al fine di verificare la fattibilità del lavoro:

Sulla bolletta. È un codice composto da 14 caratteri: i primi 4 identificano l'impresa di distribuzione, i restanti 10 rappresentano un codice univoco stabilito dalla stessa impresa di distribuzione e riferito al PDR. Esso serve ad individuare il punto dove il distributore riconsegna il gas per la fornitura al cliente finale.

A seguito sopralluogo tecnico per la realizzazione di un nuovo impianto, viene inviata direttamente al cliente l’offerta relativa al preventivo richiesto. Sull'offerta sono riportate le indicazioni necessarie al prosieguo della pratica. In ogni caso è necessario: